tela

Quadri su tela

Il re dell’arte contemporanea è senza dubbio lui: il quadro moderno su tela. Icona del nostro Paese e della tradizione artistica europea, è già noto al grande pubblico ancora prima dell’anno 2000. Oggi protagonista della globalizzazione, è presente in ogni galleria d’arte del mondo, ricco di stili e di nuovi colori.

Elegante, capace di passare da complemento d’arredo a pezzo da collezione è di sicuro l’oggetto d’arte perfetto da ammirare in compagnia. Ma non è tutto qui. C’è chi, come i cugini Giorgio e Alfredo Babbione, ha voluto andare più in là, per scovare uno stile nuovo: il trendy. Un valore ritrovato, per una nuova idea di quadro moderno su tela e un nuovo progetto, dal nome Trendy Picture.

In principio c’era il quadro moderno su tela: il mondo di Trendy Picture

Partiamo dalle basi: il quadro moderno su tela. Come valorizzare questo complemento artistico in modo unico e indimenticabile?

Valorizzare il quadro moderno su tela è stato il nostro desiderio fin dall’inizio. Abbiamo capito che per farlo era necessario unire saperi antichi e tanto studio. Il nostro quadro moderno su tela è frutto di tanto lavoro di ricerca delle materie prime, di studio dei colori, di sperimentazione delle forme e di cura nella pittura.

Ruolo fondamentale è anche preparazione degli artisti. E’ solo formando tanti artisti veri che si preserva la qualità del quadro moderno.

Il primo amore non si scorda mai. Quando avete capito che sarebbe iniziato tutto da una bel quadro moderno su tela?

Prima io e poi mio fratello Alfredo ci siamo trasferiti a Marcianise per studiare Arte, coltivando da studenti la passione per i quadri. Là ci siamo presto accorti che il quadro moderno su tela, un prodotto che nella vita da studente non manca mai, era spesso e volentieri un quadro di bassa qualità, fatto con poca sapienza.

Al tempo, Alfredo lavorava come facchino in alcuni grandi gallerie, fra cui la Modern Art Gallery di Marcianise, mentre io facevo esperienza nel settore casalinghi. Dopo la laurea, era giunto il momento di fare qualcosa di nuovo, mettendo al centro la qualità del quadro moderno su tela. Volevamo proporre un’opera d’arte di eccellenza, imperitura, buona da appendere ma anche originale.

Nel 2013 abbiamo aperto la prima galleria a Gioia Tauro. Da allora, proponiamo circa 10/12 quadri al mese, presentandoli nei nostri spazi senza titolo, ma solo con la lista dei colori. Inoltre, non vendiamo gancetti e cornici e gli altri comuni accessori. Per queste ragioni, all’epoca eravamo molto “originali”.

Allo stesso modo però, eravamo convinti dei quadri che offrivamo e dopo pochi giorni dall’apertura, la galleria ha cominciato ad ingranare. I collezionisti compravano i nostri quadri moderni su tela e se ne innamoravano, tornavano e ne compravano altri.

I segreti per un buon quadro

Una domanda scontata ma non stupida: qual è il segreto di un buon quadro moderno su tela? Quali i criteri per valutarlo al meglio?

Non ci sono grandi segreti, dipende anche dallo stile di quadro moderno su tela che si vuole fare. A mio avviso, un buon quadro moderno su tela deve subire un processo di creazione lento, in modo che la carica dell’ispirazione artistica finisca tutta sulla tela pittorica.

In più, la asciugatura del colore deve essere lenta, in modo tale che il fissaggio sia permanente e duraturo, in modo uniforme e pennellato bene, per un effetto elegante e trendy. Un colore asciugato velocemente rischia di rimanere banale e piatto. Infine, può sembrare sciocco, ma i colori scelti devono essere di marca.

stampe moderne7
stampe moderne8
stampe moderne9

Meglio il quadro moderno su tela appeso in casa o in galleria?

Entrambe sono arte, basta che il quadro moderno su tela sia dipinto come si deve. La tecnica del quadro moderno su tela che proponiamo nella galleria è difficilmente riproducibile a casa, sia per i pennelli che abbiamo, per la fase di esposizione (avviene per 24 giorni a temperatura controllata) e per l’utilizzo di una tela pittorica molto costosa. Chi vuole appendere un buon quadro moderno su tela a casa quantomeno deve avere dei buoni faretti a led.

La valorizzazione dell’arte moderna: quali sono i passaggi nel “dietro le quinte”? Quale attenzione va riposta nella scelta dei colori?

Prima di scegliere i colori che utilizziamo, abbiamo conosciuto direttamente fabbriche e colorifici andando a trovarli nei loro laboratori. Abbiamo visto come producono, abbiamo scambiato knowhow e lavorato insieme per avere il colore giusto per le nostre tele. Dal tipo di pigmenti, al tono, alla pastosità biologica. Utilizziamo pigmenti autoctoni e specifichiamo in galleria la loro provenienza.

Inoltre in questo momento, siamo sempre più impegnati nel settore acrilici con il recupero di colori antichi non più utilizzati, come il verde cancello e un’altra varietà di verde originaria di Cuneo, in Piemonte. Anche la Lombardia offre pigmenti molto interessanti.

Dal passato al futuro: come unire la storia dell’arte all’innovazione?

La nostra pittura nasce da un sapere che passa da artista a artista, che non è solo trasmissione di nozioni tecniche ma anche di ispirazioni e sentimento. Per noi la tradizione pittorica è importantissima, in quanto siamo partiti proprio dalla grande tradizione italiana dell’arte del quadro su tela, con l’obiettivo di valorizzarne le qualità artistiche e l’eccellenza.

Con questa partenza, l’innovazione diventa un must fondamentale per vincere.

quadri-moderni-modena
quadri-moderni-firenze
quadri-moderni-roma-12

Ultimi articoli

Quadri moderni chic

I quadri moderni per ufficio

Quadri d’avanguardia

Il Triangolo dell’arte contemporanea

Quadri moderni e Design

Quadri moderni a Venezia

I consigli di una Art Blogger di successo

Determinare il valore di un quadro moderno

BLOG............ - pagina precedente